348 99 66 308 [email protected]

      Employability

       

      La miglior abilità per lo sviluppo di carriera

       

      Viviamo in un’epoca di rapido cambiamento tecnologico destinato a cambiare in modo dirompente il modo del lavoro e non solo. Siamo di fronte ad un contesto economico complesso per chi cerca lavoro, non mancano le occasioni ma allo stesso tempo le aziende richiedono in fase di selezione del personale sempre maggiori preparazione e capacità. Tra cui le così dette competenze “soft” o trasversali come leadership o capacità di lavorare in team, ma anche intraprendenza, flessibilità e capacità di risolvere problemi, problem solving.
      In periodi come questo capire come posizionarsi nel mondo del lavoro e proporsi al meglio alle imprese diventa a sua volta una vera e propria disciplina o abilità detta “employability”.

      Le competenze per l’employability-occupabilità

      Employability non è una parola di immediata traduzione, potremmo associarlo alla “capacità di essere occupabili”.  In questo senso esiste un vero e proprio set di competenze o ambiti. Ambiti su cui è necessario lavorare al fine di sviluppare le proprie possibilità di trovare lavoro e avanzare la propria carriera, vediamone alcune.

       

      Avere degli obiettivi professionali

      È sempre più centrale per le aziende avere a bordo persone intraprendenti e ambiziose che possano trasmettere il proprio spirito d’iniziativa ai colleghi e trainare la società attraverso momenti di crisi e difficoltà. In questo senso un indicatore molto osservato in fase di colloquio di lavoro ma poco conosciuto è quello dell’obiettivo professionale. Avere ben chiaro e sapere trasmettere lo scopo per il quale si aspira ad entrare in azienda e i risultati che ci si aspetta di raggiungere nella propria carriera lavorativa è di fondamentale importanza.

      Il tema “obiettivo professionale” è sempre più osservato da aziende e selezionatori, abbiamo approfondito la questione su questo video dedicato nel nostro canale Youtube.

       

      Scrivere un curriculm strategico  

      Il Curriculum è il nostro biglietto da visita per il colloquio e con ciò è di fatto uno dei primi punti di contatto con il selezionatore. È quindi importante dare una buona prima impressione di sé presentandosi in modo idoneo alla posizione per la quale ci si vuole candidare. Soprattutto è necessario mettere in evidenza punti chiave determinanti come quello delle competenze, delle esperienze affini e degli obiettivi professionali.
      Anche l’aspetto stilistico è un punto da attenzionare cercando di utilizzare un’armonia di colori e forme e, molto importante, inserire una foto identificativa recente, di qualità e professionale.
      Per approfondire il tema visita il nostro canale Youtube, ne abbiamo parlato in questo video.

      Individuare offerte lavorative

      Al giorno d’oggi la diffusione di portali o siti con offerte di lavoro è davvero elevata, è determinante conoscerli e sapere come utilizzarli. Non sono però l’unico canale possibile per trovare lavoro, da diversi anni infatti si diffonde il social network Linkedin, una piattaforma ad hoc per trovare e parlare lavoro e per fare networking. Questo rappresenta un’occasione inedita per raggiungere e conoscere le aziende che ci possono interessare. Inoltre è possibile utilizzarle per individuare i selezionatori, con le loro attitudini e preferenze. Muoversi all’interno di Linkedin e interloquire con i selezionatori o coi dirigenti può diventare un asso nella manica per differenziarsi e farsi notare.

      Personal branding

      Sempre su Linkedin è possibile creare un vero e proprio piano di crescita personale. Ad esempio creando e pianificando contenuti e muovendosi proattivamente per stringere relazioni ed entrare in gruppi che ci possono interessare e supportare nella ricerca del lavoro. Questa attività è anche chiamata personal branding, ossia lo sviluppo del proprio brand personale facendo a tutti gli effetti “marketing di sé stessi”.
      Si tratta di uno strumento in più per presentarsi al meglio ed in modo professionale al colloquio di lavoro. Con coscienza del fatto che, con buona probabilità, prima di scegliere un nuovo dipendente è probabile che il selezionatore vada proprio sui social, su Linkedin in particolare, ad approfondire i candidati.

      Gestire lo stress

      Aspetto spesso poco considerato ma di vitale importanza per aumentare la propria capacità di employability ed in generale per chiunque voglia sviluppare la propria carriera è quello della capacità di gestire lo stress. Lo stress è quella risposta psicofisica che adottiamo quanto ci troviamo sovraccaricati da compiti o emozioni che percepiamo come eccessive. Per essere efficaci nel colloquio di lavoro e non demordere quando i risultati non arrivano è necessario saper gestire lo stress. Ad esempio attraverso la respirazione, la meditazione o imparando a gestire meglio il proprio tempo e le proprie attività evitando sovraccarichi.

      Preparazione del colloquio

      Se il lavoro di ricerca del lavoro e di personal branding vengono ben svolti ci si presenterà l’occasione di effettuare uno o una serie di colloqui di lavoro. Per non sprecare le energie e il tempo dedicate per ottenere questa occasione è fondamentale prepararsi al meglio attraverso una serie di buone pratiche.

      1. Studia l’azienda

      Innanzi tutto va fatta particolare attenzione allo studio approfondito dell’azienda con cui abbiamo a che fare. Partendo dal sito, dalla storia e dalle generalità ma andando anche nel profondo dei principi e valori dei fondatori. Inoltre è importante capire quali opportunità offre sul fronte del welfare aziendale o per quanto riguarda in generale le modalità di gestire il rapporto con i dipendenti. Informazioni che potremmo trovare sui social o confrontandoci con dipendenti o ex dipendenti.
      Questo ci consentirà di arrivare con una buona conoscenza della realtà che stiamo approcciando ma, anche, di poter porre le giuste domande di approfondimento. Ed è questo un punto cruciale del colloquio, è necessario mostrarsi interessati e proattivi riguardo l’azienda, i suoi piani di crescita per i dipendenti, la formazione che svolge, le aspettative riguardo la posizione.

      2. Preparati sulle competenze

      Oltre alla preparazione sull’azienda può essere importante, a seconda di quanto si è competenti ed esperti riguardo la posizione desiderata, studiare o ripassare alcuni concetti chiave e conoscenze che è doveroso avere nel ruolo lavorativo vacante. Ciò ci darà modo in caso di domande di approfondimento o anche solo in fase di esposizione delle nostre competenze e desideri di essere più convincenti.

      Nel colloquio di lavoro spesso i selezionatori tendono a focalizzarsi su una serie di domande tipiche, abbbiamo parlato delle quattro dimande più comuni e di come rispondere in questo video sul nostro canale Youtube.

       

      Identificare le proprie competenze

      Altro elemento di estrema importanza è quello legato alla comprensione e studio delle proprie competenze, e punti di miglioramento. Ciò al fine prima di tutto di capire quali siano i propri punti di forza e se questi corrispondano a quelli richiesti dall’azienda, ma anche per riuscire a trasmetterle con chiarezza e sicurezza all’interlocutore.
      Negli ultimi anni sono emerse nuovi tipi di competenze sempre più importanti, si tratta delle così dette soft skills, ne abbiamo parlato in questo video.

       

      Queste sono solo alcune delle numerose capacità che chi cerca lavoro o vuole sviluppare la propria carriera deve avere. Molte delle quali sono ormai elementi o aspetti osservati con attenzione dalla maggior parte delle aziende e dei selezionatori. Non è però banale riuscire a lavorare autonomamente ed efficacemente su tutti questi punti, per questo assume sempre più rilievo la figura del consulente di carriera.

       

      Come sviluppare le proprie competenze di employability?

      La figura del consulente può essere un valido supporto nel percorso di avanzamento di carriera. I consulenti di MM Research sono professionisti di alto profilo con decine di anni di esperienza alle spalle nel mondo della ricerca e selezione di personale con centinaia di aziende in molteplici settori.

      Esperienze e professionalità che consentono loro di studiare percorsi dedicati dove attraverso una serie di sessioni di consulenza, dal vivo o in video-chiamata, accompagnano le persone attraverso lo sviluppo di tutti i punti sopra citati, e arrivando ben oltre lavorando attivamente tra un incontro e l’altro per preparare materiali, informazioni o occasioni lavorative per i loro assistiti.

      L’esperienza e l’autorevolezza di MM Research, che ci ha consentito di porci come un punto di riferimento per le aziende e non solo nel mondo della ricerca del lavoro, è oggi a disposizione di chi volesse riqualificarsi lavorativamente, sviluppare la propria employability e scommettere su se stesso/a per sfruttare al massimo il proprio potenziale.

       

       

      OTTIMIZZA IL TUO TEMPO!

      CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI